ETS home page .:. contattaci .:. faq


G E O G R A P H I C A
I T I N E R A R I
P H O T O G A L L E R Y
I N V I A G G I O
I T R A V E L L E R S
L' A S S O C I A Z I O N E






Bed & Breakfast Fiera Milano
Bigatt B&B, la miglior sistemazione nei pressi della fiera di Milano-Rho
Inizio > I T I N E R A R I > Europa > Germania

Monaco Di Baviera: La Perla Della Baviera
Francesco Picone

Alla scoperta di una delle città più pittoresche del vecchio continente, tra fiumi di birra, salsicce e castelli incantati.

Quando pensiamo a Monaco, vengono subito alla mente gli stereotipi che da sempre caratterizzano la Baviera e i suoi abitanti: pub chiassosi pieni di gente e di boccali stracolmi di birra, wurstel e salsicce venduti qua e là per le strade, atmosfere magiche che avvolgono la regione e i suoi castelli, intrappolati tra le nebbie di un passato ormai remoto e i nostri giorni.

Monaco, indubbiamente, è tutto questo: è la quintessenza della Baviera, della cordialità e dell'allegria della sua popolazione, ma è anche una città modernissima. Con i suoi 1,3 milioni di abitanti, è la terza città più grande della Germania e la seconda meta turistica del paese dopo Berlino.
La qualità della vita, qui, è molto elevata e i servizi estremamente efficienti, come ci si aspetta che sia in una delle più importanti realtà europee. E' una città che va vissuta intensamente: musei, teatri, monumenti, concerti, locali notturni, non avrete che l'imbarazzo della scelta.
Monaco letteralmente brulica di turisti provenienti da ogni parte del mondo, e in ogni angolo del centro troverete manifestazioni e attrazioni di tutti i tipi, che contribuiscono a creare un'atmosfera di perenne allegria ed euforia. Vi lascerete cullare dal caldo abbraccio delle caratteristiche caffetterie locali, e sarete trascinati dai profumi e dalla vivacità che pervadono i mercati delle vie del centro, retaggio di un passato ormai lontano. Ed ancora, proverete la magia e il fascino romantico dei viali alberati degli immensi giardini, ombrosi e malinconici allo stesso tempo, attraversati dalle acque del fiume Isar, il cui incessante e silenzioso scorrere è interrotto solo dallo sporadico battito d'ala dei cigni che vivono sulle sue rive.
Eppure, nonostante tutto questo splendore, ciò che vi colpirà veramente sarà il fascino di una città che, sapientemente, è riuscita a coniugare, come per incanto, antico e moderno; è la sensazione di essere in un luogo speciale, dove le tradizioni secolari convivono fruttuosamente con il progresso.

Strilli laterali
"...un'atmosfera di perenne allegria ed euforia..."
"... trascinati dai profumi e dalla vivacità..."

PERCORSO
Difficoltà: bassa
Costo: medio

Data di effettuazione viaggio: settembre 2000

Arte e storia ****
Natura **
Sport e divertimento ****

ALTSTADT

La nostra visita all'Altstadt, il centro storico, comincia da Karlsplatz. Dal 1972, la zona fra Karlsplatz e Marien Platz (il cuore della città), è stata chiusa al traffico automobilistico, creando una delle zone pedonali più esclusive di tutta Europa. La piazza, inoltre, è anche un importante nodo della circolazione dei tram e della metropolitana.
Varcando le soglie della spettacolare Karlstor (la vecchia porta occidentale della città, di origini medievali), ci troviamo proiettati in una delle attrazioni turistiche principali di Monaco, la Neuhauser strasse. L'area pedonale è letteralmente costellata di centri commerciali, boutiques di ogni tipo, caffè e ristoranti, ed è affollatissima di turisti. In alcuni tratti, sembra di essere immersi in un vecchio borgo medievale: clown, giocolieri e cantanti folk hanno il loro bel da fare per intrattenere i visitatori, che accorrono numerosi per assistere alle loro esibizioni.
La nostra attenzione, tuttavia, è tutta per l'austera maestosità della chiesa di Nostra Signora, la Frauenkirche, la più caratteristica di Monaco. Le doppie cupole a bulbo di rame ossidato e la semplicità dei mattoni rossi che rivestono l'immensa struttura sono diventati, assieme alla birra, uno dei simboli della città.
Dopo avere percorso qualcuna delle belle stradine che si diramano dal corso principale, come per incanto si apre davanti a noi la bellissima Marien Platz, centro dell'Altstadt e vero cuore di Monaco. La piazza prende il nome dalla scintillante colonna di Maria che si erge nel suo centro, eretta nel 1638 per celebrare la cacciata delle armate svedesi dalla città, ed è dominata dalle guglie gotiche del Neues Rathaus, il nuovo municipio. L'aspetto più caratteristico del municipio è la torre, alta 85 metri, su cui è montato il Glockenspiel, l'enorme orologio a carillon. Ogni giorno alle 11 (e solo da maggio a ottobre alle 12,17 e 21) il Glockenspiel, con 32 figure di grandezza quasi naturale, racconta la storia della città.
A fianco del Neues Rathaus, a segnare i confini del vecchio borgo medievale, si erge l'Alte Rathaus, il vecchio municipio, che con le sue guglie, la torre e i pinnacoli sembra uscito da una fiaba. Nell'insieme la piazza è molto suggestiva; sembra di fare un salto indietro nel passato, eppure ci troviamo in una delle metropoli più moderne del vecchio continente.
La nostra visita per il centro storico prosegue piacevolmente, interrotta da brevi soste nei numerosi caffè che affollano il centro; giusto il tempo di concederci una tazza fumante di cioccolata calda accompagnata da una fetta di torta Sacher...

VIKTUALIENMARKT

Situato alle spalle della centralissima Marienplatz troviamo il Viktualienmarkt, il mercato alimentare più famoso di Monaco. Le sue origini risalgono agli inizi del XIX secolo, e ben poco è cambiato rispetto a quei tempi. La sua atmosfera viva e gioiosa, ancora oggi, è mantenuta viva dalla tradizionale "corporazione" delle venditrici di verdura, la cui cortesia può facilmente cedere il passo a rudi espressioni bavaresi, quando qualche cliente maldestro fa loro perdere la pazienza!
Tutt'intorno è un esplosione di colori e odori, che vi accompagneranno per tutto il tempo che trascorrerete all'interno del mercato. Nei coloratissimi banconi si trova qualunque tipo di frutta, freschissima e di ottima qualità, anche se i prezzi non sono proprio a buon mercato.
In estate, la zona si trasforma in una delle più belle e affollate birrerie all'aperto della città (i famosi beer garden), colma di turisti intenti a godersi i suoni e gli odori che giungono dal vicino mercato.

MAX-JOSEPH PLATZ

La strada che conduce a Max-Joseph Platz è l'elegantissima Maximilianstrasse.
Indubbiamente, questa è una delle strade più esclusive di Monaco, piena di negozi prestigiosi (tutti i principali stilisti italiani hanno in questa via un loro atelier). Troverete pure alcuni degli alberghi più belli della città. Se avete intenzione di fare dello shopping, questa potrebbe essere la zona che fa al caso vostro, ma...occhio ai prezzi!
Il pomeriggio trascorre serenamente curiosando tra le eleganti vetrine dei negozi, che fanno a gara per avere l'allestimento più sontuoso. La vera attrazione è però la maestosa Max-Joseph Platz, dove sorgono alcuni degli edifici più amati dagli abitanti di Monaco. Primo fra questi, l'ottocentesco e splendido Nationaltheater, che con la sua facciata ricorda un tempio greco. Le sue scalinate sono sempre affollate di giovani turisti, intenti a contemplare le meraviglie architettoniche di questa piazza. Distrutto durante l'ultimo conflitto mondiale, è stato ricostruito esattamente secondo il progetto originale.
A lato sorge la splendida Residenz, che per più di cinquecento anni ha ospitato i re bavaresi. All'interno del palazzo vi è il Residenzmuseum che, con più di 100 stanze, espone i meravigliosi tesori dei Wittelsbach, i duchi della città.
Di fronte alla Residenz potete ammirare il Palais Torring, la vecchia posta centrale, e lo splendido colonnato in stile tipicamente fiorentino. L'edificio in se è molto bello, ma ciò che realmente affascina sono le pareti interne al colonnato, dipinte di un acceso rosso porpora, con impressi curiosi simboli.
Se avete tempo a disposizione, potete fare una visita al Museo d'arte egizia, situato sul lato nord della Residenz, che ha un'interessante collezione di oggetti e statue. L'ingresso (stranamente) è gratuito.

ENGLISCHER GARTEN

L'englischer Garten, il giardino inglese, oltre a essere il parco cittadino più grande di tutta la Germania, è anche la zona più amata dagli abitanti di Monaco. Non potete assolutamente andarvene dalla città senza aver visitato questa grande distesa verde.
Prendete la metropolitana blu, linea U6, e scendete alla fermata della Universitat, che vi lascerà nelle vicinanze del giardino inglese. Il parco è l'ideale per passare un pomeriggio splendido, immersi nel verde dei suoi viali alberati o per fare un giro in barca lungo il fiume Isar.
In estate, il nudismo è la regola e non l'eccezione. E' senza dubbio uno dei luoghi più pittoreschi di Monaco, e potrete incontrare personaggi di ogni tipo: hippies, punk, banchieri in giacca e cravatta che durante la pausa pranzo prendono il sole con i piedi scalzi, turisti, zelanti propagandisti religiosi e altro ancora. Il cuore del parco è la Chinesischer Turm, la torre cinese, che con le sue tre birrerie all'aperto è uno dei biergarten più grandi e famosi della Germania. Questo è il posto giusto per gustare le tipiche specialità bavaresi famose nel mondo, cioè la birra e i wurstel, prodotti in quantità industriale per le migliaia le persone che affollano questo luogo. L'atmosfera che si respira è estremamente allegra, e non è difficile scambiare quattro chiacchiere con le persone che vi circondano nelle grosse tavolate comuni. Se avete voglia, potete fare il giro del parco su una pittoresca carrozza, che organizza visite guidate all'interno.
Nei pressi della torre cinese, infine, c'è il Monopteros, un monumento a forma di tempio circolare in stile classico, dal quale si gode una bella vista, molto "fotogenica", del centro storico.


OLYMPIAZENTRUM

Costruito in occasione delle Olimpiadi del 1972, il Parco Olimpico è divenuto parte integrante della vita degli abitanti di Monaco. E' grande quasi 3 kmq, e le sue strutture avveniristiche vengono usare per concerti rock e manifestazioni sportive, mentre gli alloggi, che erano stati costruiti per ospitare gli atleti, sono ora a disposizione degli studenti universitari. La piscina e il campo di pattinaggio su ghiaccio sono regolarmente aperti al pubblico.
Il simbolo più famoso del parco è l'Olympiaturm, la torre olimpica alta ben 290 metri. Se non soffrite di vertigini o avete paura dell'altezza, allora salite fino in cima, dove la vista spazia liberamente su tutta la città e, se il tempo è buono, potrete scorgere anche la catena alpina. All'interno della struttura, incastonato tra il verde degli alberi, vi è un lago artificiale che dà asilo ad anatre e cigni. In estate, il luogo diventa un punto di ritrovo per i giovani della città, che vi organizzano ogni sorta di manifestazioni. Il parco è servito dalla metropolitana arancione U3, che vi lascia all'ingresso del parco (fermata Olympiazentrum).


LO ZOO E IL DEUTSCHES MUSEUM

Se vi è rimasto tempo e ne avete voglia, potete fare una visita al famoso zoo di Monaco. La metropolitana arancio, linea U3 (uscita Zoo), vi lascia praticamente davanti all'enorme struttura. Lo zoo è immerso in un enorme parco e potrete ammirare animali di ogni genere e specie, suddivisi per aree geografiche (Africa, Americhe, Asia, ecc.).
Infine, ultimo ma non ultimo, non si può dimenticare l'immenso Deutsches Museum, il più grande museo scientifico del mondo. All'interno del complesso, che occupa l'intera isoletta su cui sorge sul fiume Isar, si viene introdotti a tutte le scoperte e i procedimenti tecnici più importanti, anche grazie a numerosi e completissimi esperimenti interattivi.


Commento al viaggio

L'itinerario proposto vuole essere una breve guida su come passare un fine settimana (due o tre giorni) alla scoperta della capitale bavarese, illustrandone i luoghi più rappresentativi e caratteristici.
Se invece avete più tempo a disposizione e volete farvi un idea più approfondita della Baviera e dei dintorni di Monaco, sono obbligatorie altre due tappe. La prima per visitare il famosissimo castello di Hohenschwangau (ha ispirato anche numerosi cartoons di Walt Disney) e quello limitrofo di Neuschwanstein, entrambi nei pressi della cittadina di Fussen, facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici e visitabili in una sola giornata.
La seconda riguarda invece lo Schloss Schleissheim, una reggia costruita sul modello di Versailles, davvero molto bella, ubicata appena più a nord di Monaco, presso l'omonimo sobborgo di Schleissheim.

SCHEDA MONACO DI BAVIERA

ESTENSIONE: 180 kmq.
ABITANTI: 1.3 milioni circa.
ORDINAMENTO DELLO STATO: la Germania è una democrazia costituzionale.
RELIGIONE: cattolica e protestante.
MONETA: marco tedesco. 1 marco (Dm), suddiviso in pfennig, è pari a ca.
L.990.
LINGUA: tedesco. L'inglese è parlato correttamente dalla maggior parte della popolazione.
FUSO ORARIO: stesso fuso orario dell'Italia e ora legale nello stesso periodo.
DOCUMENTI NECESSARI: carta d'identità valida per l'espatrio.
TELEFONO: per l'Italia 0039 + numero; dall'Italia 0049 + prefisso locale senza lo zero + numero dell'abbonato. GSM: roaming internazionale.

COME ARRIVARE
AEREO: Alitalia assicura collegamenti quotidiani con Monaco da Roma e da Milano. La quota A/R più economica è di circa di L.360.000 da Milano e di L.485.000 da Roma.
AUTO: sono due le principali vie di comunicazione dall'Italia per raggiungere Monaco;
la prima parte da Milano (autostrada A3), passa per Lugano, attraversa tutta la Svizzera e poi segue l'autostrada A17 Fussen-Monaco; la seconda comincia da Bologna seguendo le indicazioni per l'autostrada del Brennero, attraversa l'Austria passando per Innsbruck, quindi segue l'autostrada E45, direzione Rosenheim, fino alla capitale bavarese. Entrambe, molto spettacolari, attraversano splendidi paesaggi alpini
TRENO: Monaco è collegata molto bene con l'Italia. Dalla stazione centrale di Milano parte un diretto tre volte al giorno. Il costo di un biglietto A/R è di circa L.200.000; se si prende il treno notturno vi è da aggiungere il supplemento per la cuccetta, che è di circa L.50.000.
TRASPORTI URBANI:
AUTOBUS E TRAM: Monaco vanta un'efficientissima rete di trasporti pubblici. Pertanto non vi sarà affatto difficile spostarvi per le varie zone della città. Un biglietto, valido tanto per i mezzi di superficie (tram e autobus) quanto per la linea metropolitana, costa DM 3.80, circa L.3.800.
TAXI: decisamente cari, in linea con gli standard italiani. Meglio optare per il trasporto pubblico.

CLIMA E PERIODO INDICATO PER IL VIAGGIO: Monaco ha un clima tipicamente continentale, con inverni freddi ed estati calde (l'escursione termica tra luglio e gennaio è di circa 20 gradi). Ogni periodo dell'anno è indicato per visitare la città.
BAGAGLIO/ABBIGLIAMENTO: dipende dal periodo dell'anno durante il quale intendete recarvi a Monaco. Visto il clima continentale, il tipo di abbigliamento che indossate alla partenza dall'Italia dovrebbe andare bene anche in loco (fresco e leggero d'estate, pesante e confortevole d'inverno).

SALUTE: nessuna vaccinazione particolare.
FURTI/PERICOLOSITA': è una città abbastanza tranquilla, ma come in tutti i grandi centri i "contrattempi" principali sono causati dai piccoli furti ai danni dei turisti. Di notte, alla chiusura dei locali, un problema può essere rappresentato dagli ubriachi. Una buona dose di buon senso non guasta mai.

EMERGENZE
Polizia: tel.110. In caso d'emergenza medica, pronto soccorso medico: tel.115.
INDIRIZZI UTILI
Ufficio del Turismo: Sendlingerstrasse 1 Monaco - Tel.233 03 00, fax.2333023.
Consolato italiano: Mohlstrasse 3 Monaco - Tel.4180030.
INDIRIZZI INTERNET: www.munich-tourist.de; www.germany-tourism.de

COSTO DELLA VITA: Monaco è una città notoriamente cara, ma nonostante questo è possibile mantenere il proprio budget di spesa quotidiano su livelli accettabili. Dormendo in ostello, spostandovi con i mezzi pubblici e consumando pasti economici (la città è piena dei vari Mc Donald's e Burger King), dovreste essere in grado di non andare oltre le L.70.000 al giorno.
MANCE: non sono obbligatorie.
ORARI PUBBLICI SERVIZI: negozi lun-sab 9-18, il mercoledì fino alle 20,30. Banche lun-ven 8,30-12,30 e 13,45-15,30.

ELETTRICITA'/ PESI E MISURE: voltaggio a 220 v, prese standard.
FOTOGRAFIA: una reflex con uno zoom tuttofare 28-80 vi garantisce una buona versatilità; un filtro polarizzatore renderà più brillanti le vostre diapositive. In alternativa potete optare per la classica "compatta".

GUIDE CONSIGLIATE: ottima quella dell'EDT, Germania centrale e meridionale, molto completa, con una piantina della città ben fatta e una descrizione dei dintorni di Monaco. Se volete una guida "illustrata", allora prendete in considerazione la guida APA sulla Germania.

DORMIRE/MANGIARE/DIVERTIRSI
DORMIRE: non avete che l'imbarazzo della scelta. Il centro è letteralmente costellato di ostelli e alberghi lussuosi a cinque stelle. Se il vostro budget è limitato, allora l'ostello Jugendgastehaus fa al caso vostro.
YMCA Jugendgastehaus - Landwehrstrasse 13 - situato nel centro della città, a 200m da Karlsplatz. 48 Dm per un posto letto (camere da tre). Struttura moderna ed efficiente.
Se potete permettervelo, andate al Kempinski, ubicato nella via più aristocratica della città.
Kempinski Vier Jahreszeiten Munchen - Maximilianstrasse 17 - La singola costa 415 Dm e al piano terra c'è pure la piscina.
MANGIARE: Zum Spockmeier - Rosenstrasse 9 - Situato a pochi metri dalla centralissima Marien Platz. Con circa 30 Dm potrete gustare una delle tante specialità tipiche della Baviera (ottimo l'arrosto di maiale con crauti).
Gaststatte - English garden - Situato a pochi metri dalla "Torre cinese". Ristorante e coffee bar di classe. Un pranzo mediamente costa 50 Dm. Ottime portate tipicamente bavaresi.
Woerner's Cafè - Weinstrasse - Praticamente nella centralissima Marien Platz; qui potrete gustare la torta Sacher e un'ottima cioccolata calda (un vero toccasana nelle fredde giornate autunnali).
DIVERTIRSI: Shellingstrasse, nella zona circostante l'Università (metropolitana U6, fermata Universitat), è una via piena di pub e locali, frequentata dagli studenti universitari. Non avrete che l'imbarazzo della scelta.
Zoo - Metropolitana U3, fermata Zoo - Biglietto d'ingresso 12 Dm. Immerso in uno splendido parco cittadino, vi consentirà di ammirare animali di ogni genere e specie (dal gigantesco orso polare al rinoceronte asiatico). Vale davvero la pena di spendere un pomeriggio a visitare questo enorme museo della natura
Visita guidata dell'English Garden in carrozza: Schwere-Reiter Strasse 22 - Tel.089-180608 - 60 Dm per 1/2h.


PAESI CORRELATI CON QUESTO ARTICOLO

GERMANIA