ETS home page .:. contattaci .:. faq


G E O G R A P H I C A
I T I N E R A R I
P H O T O G A L L E R Y
I N V I A G G I O
I T R A V E L L E R S
L' A S S O C I A Z I O N E






Bed & Breakfast Fiera Milano
Bigatt B&B, la miglior sistemazione nei pressi della fiera di Milano-Rho
Inizio > I T I N E R A R I > Europa > Austria

La Romantikstrasse
Paolo Consalvo

In bicicletta sulla "strada romantica" dell'Austria, tra i bellissimi laghi persi nell'aria tersa delle montagne, i caffè nascosti in mezzo ai boschi e gli eleganti palazzi di Salisburgo.

Il presente percorso, completo di immagini e cartine, lo trovate sul nr.7 (Dic.99 Gen.00) di Marcopolo Guida Viaggi, la rivista del turismo intelliGENTE, in edicola a L. 5.000; richiedila al tuo edicolante di fiducia. Per abbonamenti (L. 48.000 - 12 numeri) ed arretrati (L. 9.000 cad.) spedisci l'apposito coupon nelle ultime pagine della rivista allegando la ricevuta di versamento postale.
Marcopolo Guida Viaggi: percorsi di viaggio PENSATI, VISSUTI e RACCONTATI da Voi Viaggiatori. E mail: marcopologv@libero.it


Come ebbe a dire il grande viaggiatore John Gunther negli anni trenta, "I migliori racconti dell'Austria sono i panorami". Aveva sicuramente ragione, e quasi certamente stava proprio parlando del Salzkammergut, la regione intorno a Salisburgo che gli imperatori d'Austria avevano scelto come luogo delle proprie vacanze.

I ben settantasei laghi della regione, molti dei quali autentiche gemme di smeraldo luccicanti al sole, sono uniti tra loro da un itinerario chiamato "strada romantica", una via stupenda e piena di sorprese, soprattutto se percorsa in bicicletta.
Il viaggio non sarà solamente un'esplorazione della natura incontaminata della regione, ma ci farà anche conoscere deliziosi paesi alpini e piccole cittadine ricche di oggetti d'arte, chiese gotiche, palazzi d'epoca. Insomma, vi sarà continuamente un fruttuoso contrasto fra la storia e l'arte da un lato e le bellezze naturali dall'altro, e spesso ci si troverà in imbarazzo su cosa scegliere per accontentare i diversi lati dei propri gusti.
Non vi preoccupate se i vostri amici vi metteranno alla berlina per aver visitato l'Austria ma non la sua capitale! Certamente non vi pentirete di aver conosciuto solamente una piccolissima porzione di questa nazione, talmente piena di cose interessanti da richiedere comunque più di una visita.
Inoltre, la bicicletta non permette di coprire lunghe distanze in breve tempo, ma proprio per questo è il mezzo ideale per scoprire e visitare il Salzkammergut in tutti i suoi molteplici aspetti, dai più appariscenti ai più segreti.
Subito vi renderete conto che molte persone avranno avuto la vostra stessa idea, e troverete gente di ogni età, dai bambini agli anziani, tutti pronti a visitare su due ruote i laghi intorno a Salisburgo.
Infatti, in Austria le strade hanno sempre al proprio lato una pista ciclabile, e il percorso non presenta vere e proprie difficoltà da "scalatore".
Inoltre, è sbalorditiva la quantità di sport acquatici praticabili sui laghi: tra sci nautico, nuoto, vela, canoa ed immersioni, vi parrà di trovarvi dappertutto fuorché in Austria.
E poi, per soddisfare i palati più "urbani", ci sarà la visita della magica Salisburgo, uno dei luoghi sacri della musica classica. Si tratta di un posto davvero incantevole: nella bellissima città vecchia, sulla riva sinistra del fiume, la dolce allegria creata dalla gente e dall'onnipresente sottofondo musicale vi depositeranno in quell'atmosfera di sogno per cui Salisburgo, e la sua magica regione dei laghi, sono giustamente famosi.



PERCORSO

da Salisburgo a Salisburgo; Km compless. 200 ca.
bicicletta
5 giorni
foto, sport acquatici

Arte e storia ****
Natura ****
Sport e divertimenti ****

Difficoltà: media
Costo: medio


Tappa 1
Partenza: Salisburgo
Arrivo: Salisburgo
Distanza: 20 km
Tempo di spostamento: 4h
Mezzo: bici, passeggio

Scesi dal treno, sarete subito sorpresi di scoprire che vi trovate in un paese, e non proprio in una grande città europea!
Salisburgo, patria di Mozart, è uno dei centri più visitati dell'Austria, e vi farà immediatamente sentire a vostro agio, visto che anche voi, come l'ottanta per cento dei cittadini, userete la bicicletta come mezzo di locomozione quotidiano.
Dopo aver trovato una sistemazione, scaricate i bagagli e dedicatevi alla scoperta di questa meravigliosa città.
I principali monumenti cittadini sono ovviamente da non perdere; tra questi la cattedrale, la piazza di Residenzplaz, il castello di Hohensalzburg, Hellbrun, i giardini di Mirabell, le case di Mozart e altro ancora. Tuttavia, per essere veramente apprezzata, Salisburgo dovrebbe essere vissuta non da turista, ma da Salzburger. Pedalate quindi lungo il fiume Salzch, che attraversa tutta la città, e godetevi il panorama e l'ombra dei faggi; fermatevi poi in uno dei tanti caffè tipicamente austriaci, mangiate un gelato o gustate un mélange e una fetta di torta, guardatevi una partita a scacchi nella piazza sotto il castello, e nel pomeriggio rinfrescatevi nel parco di Mirabell e fate un po' di shopping nella Getreidegasse. Oppure, se conoscete un po' di tedesco, potete tranquillamente fermarvi sotto "l'abbeveratoio" di Sigmundplatz, luogo di incontro dei giovani universitari di Salisburgo.
Infine alla sera, dopo aver gustato i piatti tipici austriaci in uno dei tanti ristorantini della città (quasi sempre poco economici, però...), prendetevi una birra e fatevi una chiacchierata in uno dei locali in Rudolfskai.


Tappa 2
Partenza: Salisburgo
Arrivo: St. Wolfgang
Distanza: 50 km
Tempo di spostamento: 6h
Mezzo: bicicletta

Da Salisburgo cercate le indicazioni per St. Gilgen, sulla strada 158, e partite per la vostra avventura ciclistica.
Il Salzkammergut, la regione intorno alla città nativa di Mozart, è ricco di monti e laghi, dove l'imperatore Francesco Giuseppe era solito trascorrere le sue vacanze. La strada vi condurrà verso il primo lago, il Fuschlsee; probabilmente è il meno famoso e il meno turistico dei laghi della zona, ma sicuramente uno dei più memorabili, soprattutto per il bellissimo colore blu delle sue acque e per i monti che lo circondano, ricoperti da foreste meravigliose e rigogliose.
Tenendovi il lago sulla sinistra e continuando a pedalare verso St. Gilgen, troverete tante stradine che vi condurranno su verdi spiaggette, dove si può prendere il sole e fare un bagno tonificante tra le acque scure e fredde del lago.
Se siete interessati alla fauna tipica di questa zona, è consigliabile una visita al villaggio di Fuschl, dove c'è un interessante museo della caccia, in quello che un tempo era il padiglione di caccia degli imperatori d'Austria.
Continuando a pedalare, dopo una serie di curve apparirà sotto di voi la cittadina di St. Gilgen, tranquilla e incantevole località sul lago Wolfgang. Visto che ora è tutta discesa, non sarà difficile giungere in paese. Da vedere, una volta arrivati, la casa natale della madre di Mozart e la piazza con il municipio.
Concedetevi quindi una gita sul lago, e prendete la funivia per godervi il panorama da 1.500m di altezza. Il lago Wolfgang, con una temperatura media dell'acqua di 23°, è un vero e proprio paradiso degli sport acquatici, con una spiaggia ciottolosa posta sulla penisola di Zinkenbach.
Sul lago ci sono divertimenti per tutti i gusti: pontili per la pesca all'amo, scuole di immersione, imbarcazioni a nolo (a remi, a vela, a pedali e a motore), scuole di vela e di surf e sci nautico.
Caldamente consigliata è anche l'escursione al villaggio di St. Wolfgang. Prima di giungervi, fatevi un bagno a Strobl, il delizioso villaggio situato sulla parte più calda del lago, frequentato regolarmente anche da Francesco Giuseppe e l'amatissima moglie Sissi.
Giunti a St. Wolfgang, e procedendo attraverso le pittoresche strade della parte antica del paese, giungerete alla Chiesa del Pellegrinaggio, considerata uno dei monumenti più interessanti dell'intera nazione; da qui, scendendo pochi gradini vedrete la celebre Locanda del Cavallo Bianco (oggi divenuto un albergo di lusso).
Da St. Wolfgang parte anche il vecchio trenino a vapore che sale in cima allo Schafberg, da dove godrete di un panorama a dir poco indescrivibile: dal monte si vedono infatti ben dodici laghi!
Una sola raccomandazione: attenti al borsellino! St. Wolfgang è un luogo per il turismo d'élite e quindi troverete tutto molto caro, dal cibo agli svaghi, dalla sistemazione alberghiera al cambio di valuta.


Tappa 3
Partenza: St. Wolfgang
Arrivo: Gmunden
Distanza: 45 km
Tempo di spostamento: 5h
Mezzo: bicicletta

Continuando sulla strada 158, troverete immediatamente le indicazioni per Bad Ischl, la prossima tappa intermedia prima di giungere al lago Traun.
Bad Ischl è una località termale accogliente e ben organizzata, nonostante siano passati ormai i giorni gloriosi in cui era la corte ufficiosa dell'imperatore Francesco Giuseppe. Particolarmente interessanti sono pertanto le visite alla villa imperiale e al museo Lehor. La città, in verità, è affascinante soprattutto per l'atmosfera di fine secolo che vi si respira, per i bagni termali (i più antichi di tutta l'Austria) e per la leggendaria pasticceria Zauner in Pfargasse, con i suoi fantastici dolci locali.
Piacevolmente appesantiti dallo strudel di ricotta con crema di vaniglia, riprendete quindi il cammino verso nord sulla strada 145. Costeggiando il fiume Traun, sempre sulla vostra destra, giungerete dopo una ventina di chilometri ad Ebensee, la famosa "cittadina del sale" adagiata sulla riva meridionale del lago Traunsee.
Percorrete poi tutta la strada che costeggia il lago, attraversate Traunkirken, che merita una sosta, e poi fermatevi alla vecchia capitale del sale, Gmunden. La cittadina (12.000 abitanti), adagiata in uno scenario da cartolina sulle rive settentrionali del Traunsee, è una tipica località per le vacanze estive, con la possibilità di praticare tutti gli sport acquatici e di fare bagni in acqua salata.
La città lacustre vanta, inoltre, uno splendido lungolago alberato, chiuso al traffico, da cui si possono vedere i cigni che nuotano tranquilli e un antico vaporetto a pale, il Gisella, che solca le acque del Traunsee fin dal 1872.
Non dimenticate di visitare il castello di Orth, posto su un isolotto collegato alla terraferma da un ponte di legno di 130m, e impiegate il tempo che vi rimane per acquistare oggetti di porcellana, visto che Gmunden possiede delle celebri fabbriche che confezionano deliziosi oggetti fatti a mano.


Tappa 4
Partenza: Gmunden
Arrivo: Mondsee
Distanza: 55 km
Tempo di spostamento: 6h
Mezzo: bicicletta

Ripercorrete a ritroso la strada 145 e, a circa 5 Km da Bad Ischl, troverete una deviazione a destra per Wei(enbach; prendetela e poco dopo giungerete sulle rive del più grande lago della regione, l'Attersee.
Il lago Atter, della lunghezza di 20 km, è un autentico paradiso per i velisti ed è l'unico lago a non gelare d'inverno. Le sue acque sono particolarmente pulite e limpide, e quindi adatte alle immersioni e anche ad un bel bagno, ma forse l'Attersee sarà il lago meno affascinante del vostro viaggio, probabilmente proprio a causa della sua vastità.
Proseguite quindi fino alla statale 151 e girate a sinistra per la cittadina di Mondsee; anche qui, poco dopo costeggerete l'omonimo lago, con le acque più calde dell'intera regione. Caratterizzato da piccole spiaggette, il lago è adatto ad una vacanza tranquilla e appartata.
Anche Mondsee merita una visita accurata, soprattutto per la piazza del mercato con le sue case ben conservate e per la duecentesca chiesa parrocchiale, a pochi metri dal centro storico.
Se amate la storia, Mondsee offre anche un museo con interessanti ritrovamenti della cultura preistorica; se invece, forse meno nobilmente, amate la buona cucina, qui troverete ristoranti di ottimo livello per provare la tipica cucina austriaca.


Tappa 5
Partenza: Mondsee
Arrivo: Salisburgo
Distanza: 40 km
Tempo di spostamento: 6h
Mezzo: bicicletta

Procedendo in direzione di St. Gilgen, giungerete sulla costa occidentale del Mondsee. L'intero lago, e la strada che si snoda tra le montagne, sono in ombra, e vi offriranno un bellissimo panorama lacustre. Giunti a Scharfling, inizierete a percorrere una strada in salita tra i boschi, che vi manterrà al fresco. Prima di ricongiungervi a St. Gilgen potrete ammirare il Grottensee, un piccolo lago tra i boschi, ricco di flora e fauna tipiche di questo clima. Ritornati al Wolfgangsee non sarà difficile trovare la strada per Salisburgo, dove il treno vi aspetta per riportarvi a casa.


COMMENTO AL VIAGGIO

Cinque giorni saranno più che sufficienti per apprezzare ciò che di meglio la regione ha da offrire. Ovviamente, è possibile prolungare il giro per sia per quanto riguarda le distanze, magari deviando su stradine meno praticabili per poter vedere gli altri settanta laghi (!) della zona, che a livello di tempi, magari fermandosi qualche giorno in una delle amene località sui laghi per godersi qualche giorno di relax.





PAESI CORRELATI CON QUESTO ARTICOLO

AUSTRIA