ETS home page .:. contattaci .:. faq


G E O G R A P H I C A
I T I N E R A R I
P H O T O G A L L E R Y
I N V I A G G I O
I T R A V E L L E R S
L' A S S O C I A Z I O N E






Bed & Breakfast Fiera Milano
Bigatt B&B, la miglior sistemazione nei pressi della fiera di Milano-Rho
Il Traveller
CARLA PERROTTI




Carla Perrotti. nata a Milano, giornalista, ha una ventennale esperienza di viaggi e spedizioni nei luoghi piè selvaggi ed inesplorati della terra, dall'Amazzonia al Borneo, dalla Papua Nuova Guinea a numerose zone dell'Africa. Insieme al marito medico e cineoperatore, per sette anni ha lavorato alla realizzazione di documenti naturalistici per la televisione. E' la prima donna ad aver attraversato da sola con i Tuareg in Sahara il deserto del Tènèrè in Niger a seguito di una carovana del sale, nell'ottobre del 1991. Entrata a far parte del "Sector No Limits Team" nel mese di Ottobre del 1994 ha portato a termine la traversata in solitario a piedi del Salar de Uyuni in Bolivia il piè vasto bacino salato della terra, a 3.700 metri di altezza.
Nel mese di Aprile del '96, dopo aver trascorso quattro giorni in una piccola comunitè Boscimana con uno di loro, un cacciatore, ha attraversato per 350 Km. una parte del deserto del Kalahari in Botswana. Alla partenza ha caricato uno zaino del peso di 18 Kg. ed ha viaggiato per 15 giorni in completa autonomia di acqua e cibo, nutrendosi solo con quanto offriva il deserto e trovando l'acqua lungo il percorso. Tra Ottobre e Novembre del 1998 porta a termine con successo la traversata in solitario ed in autosufficienza del deserto del Taklimakan in Cina percorrendolo da sud a nord per 550 chilometri in 24 giorni. Per la prima volta un essere umano attraversa a piedi ed in solitario questo deserto, il secondo al mondo dopo il Sahara come superficie inabitabile. Nella parte centrale, assolutamente arida, la squadra di appoggio guidata dal marito aveva predisposto in precedenza tre rifornimenti d'acqua che l'esploratrice ha individuato grazie ad un GPS, sistema di orientamento satelitare.
Le prime tre imprese sono raccontate nel suo libro Deserti edito da Corbaccio uscito il 12 Giugno 1998, prima opera letteraria dell'autrice. Uscira a dicembre 2003 il nuovo libro con i racconti delle imprese del Taklimakan e il Simpson Desert.
Mai nessuno è riuscito prima a camminare in solitudine, senza supporti esterni, nei deserti del mondo e fino ad ora Carla è lèunica donna ad avere allèattivo quattro imprese in solitaria.
Nei mesi di settembre e ottobre del 2003, ritenuti climaticamente i piè idonei, Carla affronterè il Simpson Desert, nellèestremo sud-est del Northern Territory. Il progetto prevede lèattraversamento a piedi in solitaria ed in autosufficienza di uno dei deserti del continente australiano. Sarè lèimpresa che completa il disegno che si propone di attraversare a piedi un deserto per ogni continente. Eè particolarmente significativo riservare proprio allèAustralia la scelta di unèulteriore impresa da effettuarsi allèinizio del nuovo millennio.
Eè fondamentale capire quali siano le reali possibilitè di reperire lèacqua, elemento importantissimo per valutare la riuscita dellèimpresa.
La durata prevista è di circa 40 giorni. Molto perè dipenderè dalla situazione del terreno e dalle condizioni atmosferiche. Per la scelta definitiva si impone comunque un sopralluogo, utile anche per una valutazione complessiva del materiale necessario. Il marito Oscar che è anche medico, farè parte come sempre della squadra di appoggio e realizzerè le immagini relative alle fasi iniziali e conclusive, mentre lei stessa, come peraltro avvenuto nelle precedenti imprese, si occuperè di quelle della traversata in solitaria vera e propria. Carla dovrè disporre di un sistema di comunicazione satellitare per fornire notizie alla squadra di appoggio che lèassiste a distanza e per trasmettere dati relativi allèimpresa. Il sistema si rende ovviamente indispensabile per eventuali richieste di soccorso. Non avrè altri tipi di contatto con la sua equipe per tutta la durata dellèattraversamento del deserto.
Un filo ideale potrebbe finalmente unire i continenti passando attraverso i deserti, percorsi a piedi da una donna, sola con i suoi sogni, per dimostrare che lèimpossibile eè soltanto dentro di noi. èDedico le mie esperienze a tutti coloro che sono alla ricerca di se stessi. Ascoltatevi, date forma alle voci nascoste dentro di voi, provate nuove esperienze. Quando vi sentirete totalmente in pace con voi stessi e con quanto vi circonda, avrete trovato la strada giusta...è Questo il messaggio di una ènormale donna eccezionaleè.

Carla Perrotti è tra i soci fondatori della European Travellers Society.






ARTICOLI SIMILI
traveller Giorgio Bettinelli
traveller Giorgio Martino
traveller Carlo e Lizzi
traveller Alessandra Meniconzi
traveller Pierpaolo Di Nardo
traveller Franco Pizzi
traveller Nicola Chiacchio
traveller Paolo Brovelli
traveller Danilo Elia




Sito ufficiale della European Travellers Society
1999-2007 (c) Rights Reserved | Statuto dell'associazione